OSTEOPATIA E NUTRIZIONE NEL TRATTAMENTO DEL REFLUSSO GASTROESOFAGEO

Sempre più spesso viene diagnosticato il reflusso gastro-esofageo (GERD), ma in pochi si domandano perché si presenta e che cosa si può fare per risolverlo, al di là dell’uso di farmaci e della modifica della dieta secondo indicazioni vaghe e non personalizzate.

Secondo gli studi, questa malattia colpisce tra il 10% e il 30% della popolazione e le terapie convenzionali falliscono nel 30 – 40% dei pazienti, provocando  spesso importanti effetti collaterali.

I rischi della somministrazione cronica dei cosiddetti farmaci “antiacido” sono la modifica del fisiologico pH dello stomaco che porta ad una diminuita efficienza degli enzimi digestivi e all’insorgenza di disturbi infiammatori intestinali.

Oltre a conoscere gli alimenti da preferire in caso di disturbi gastrici e come abbinare i cibi, è bene sapere che esistono sostanze naturali che facilitano la riparazione della mucosa gastrica e possono essere di aiuto nel velocizzare il processo di guarigione.

Lo sapevi che la tua postura può provocare o enfatizzare le problematiche gastriche? Che il dolore cervicale o fra le scapole potrebbe essere connesso al reflusso? Che non basta togliere il caffè per stare meglio, ma serve un attento bilanciamento tra i cibi che mangiamo?

Le connessioni fra ossa, muscoli, nervi, vasi e fasce nel nostro corpo sono moltissime. Questo viene spesso dimenticato, e ci si riduce a scomporre il fisico in tanti piccoli frammenti separati l’uno dall’altro, cosa che esclude la possibilità di ragionare in modo globale.

Durante l’incontro vi spiegheremo come l’osteopatia con la terapia manuale e l’esercizio fisico mirato, abbinati all’alimentazione, possono essere un valido strumento da mettere in campo nelle problematiche digestive che riguardano lo stomaco.
ᴀɴɴᴀ ᴄᴀʀʟɪɴ: biologa nutrizionista e farmacista

ɪᴀᴄᴏᴘᴏ ᴍᴏꜱᴄᴀᴛᴇʟʟɪ : osteopata, fisioterapista e pilates trainer